Worlds To Come

 

w/ giulia deval & Sei Iturriaga Sauco

Worlds To Come

Sulla superficie di questo pianeta infetto e agonico suoni di altri mondi sono già udibili, le loro onde diffondono un messaggio, parlandoci di qualcosa che forse non riusciamo ancora comprendere, ma di cui possiamo metterci in ascolto.

Worlds to Come è una conversazione basata su ciò che David Burrows e Simon O'Sullivan hanno proposto nella loro opera Fictioning: The Myth-Functions of Contemporary Art and Philosophy e le idee che pensatrici come Donna Haraway e Rosi Braidotti hanno sviluppato nel tentativo di definire questo tempo di trasformazioni imminenti.

Ma è anche una mappatura di pratiche sonore che si muovono tra finzione e realtà, virtuale e concreto, un passato che non c'è mai stato e un'audience ancora a venire. Pratiche che con diversi mezzi evocano demoni, parlano con i gatti, compongono nuove temporalità, il tutto in nome della costruzione di un futuro così alieno che nessuno di noi potrebbe nemmeno immaginarlo.

Worlds to come are just begun!

giulia deval è una cantante e sound artist italiana. Il suo lavoro si articola in formati diversi come live set, creazione di abiti sonori, concerti di personaggi immaginari e azioni partecipative per voci e nastri magnetici. Nel 2020 ha pubblicato il suo primo album Terrapolis per Ambient Noise Session.

Sei Iturriaga Sauco è una scrittrice e ricercatrice autonoma messicana. Il suo lavoro si focalizza sull’analisi di comunicazione e linguaggio nelle teorie sociali contemporanee. Per diversi anni ha lavorato come consulente sviluppando metodologie per l'approfondimento nel analisis dei processi creativi. La sua scrittura tange narrativa, saggistica, poesia e progetti transmediali collaborativi.

giulia deval is an italian singer and sound artist. Her work moves between different formats such as live sets, creation of sound clothes, concerts of imaginary characters and participatory actions for voices and magnetic tapes. In 2020, she released her first album Terrapolis for Ambient Noise Session.

Sei Iturriaga Sauco is a mexican writer and independent researcher. Her work focuses on the analysis of communication and language in contemporary social theories. For several years she has worked as an advisor creating methodologies for the development of creative processes. Her writing ranges from fiction to nonfiction, poetry and collaborative transmedia projects.

Podcast

24/02/2021

Chapter 1 - COMPOST

Il nostro tempo sta finendo, possiamo sentire come il sistema si incrina; la sua caduta è quasi evidente. L'Antropocene, il Capitalocene e il Plantationocene sono diversi nomi per chiamare la stessa realtà feroce che sta mangiando quello che chiamavamo il nostro mondo.

Come possiamo sopravvivere? È giusto lottare per noi mentre tutto l'ordine naturale ci ha dichiarato colpevoli? Non come umani di sicuro.

Dobbiamo rinunciare a questa pelle di predatori insaziabili e fare un passo indietro, nudi e fragili come siamo veramente, iniziare il processo di una lenta e parziale guarigione.

E poi appartenere, essere uno e nulla più: un fungo, un componente minerale, un mammifero di taglia media che vive e muore fianco a fianco con le altre creature, animali, batteri o piante, umile e silenzioso. Ci eravamo proclamati umani, ma possiamo essere COMPOST.

In questo primo capitolo di Worlds To Come vi invitiamo ad ascoltare le pratiche sonore di due artisti che già si stanno facendo compost con la loro musica: la throat singer Inuit Tanya Tagaq e Luca Garino, artista sonoro e compositore con base a Torino che ci invita a “porgere orecchio” a suoni al limite dell'udibile, in comunicazione con le altre specie e con l’ambiente, in una relazione priva di supremazia e sfruttamento.

Tracklist:

  1. Tanya Tagaq – Uja
  2. Tanya Tagaq – Submerged
  3. Tanya Tagaq – Damp Animal Spirits
  4. Luca Garino – Souffle (film sans images en cinq tableaux vivants)
  5. Luca Garino – Le metamorfosi notturne dell’essere
  6. Luca Garino – Traditional Lullabies adn reptiles hybrid set
10/02/2021

Zero Chapter

Sulla superficie di questo pianeta infetto e agonico suoni di altri mondi sono già udibili, le loro onde diffondono un messaggio, parlandoci di qualcosa che forse non riusciamo ancora comprendere, ma di cui possiamo metterci in ascolto.

Worlds to Come è una conversazione basata su ciò che David Burrows e Simon O'Sullivan hanno proposto nella loro opera Fictioning: The Myth-Functions of Contemporary Art and Philosophy e le idee che pensatrici come Donna Haraway e Rosi Braidotti hanno sviluppato nel tentativo di definire questo tempo di trasformazioni imminenti.

Ma è anche una mappatura di pratiche sonore che si muovono tra finzione e realtà, virtuale e concreto, un passato che non c'è mai stato e un'audience ancora a venire. Pratiche che con diversi mezzi evocano demoni, parlano con i gatti, compongono nuove temporalità, il tutto in nome della costruzione di un futuro così alieno che nessuno di noi potrebbe nemmeno immaginarlo.

Worlds to come are just begun!

Tracklist:

  1. Sun Ra - Thats How I Feel
  2. Agnes Hvizdalek (voice) & Jakob Schneidewind (bass, electronics) – DEMI BROXA
  3. Tanya Tagaq - Retribution
  4. Saul Williams - The Noise Came From Here / FCK THE BELIEFS
  5. Arca - Nonbinary
  6. J. Zunz - Four women and a darkness
  7. Johanna Hedva - Beauty (feat. Simone Weil)
  8. Benedict Drew - Cacophony